Cos' è Avis


COS’E’ L’AVIS?

 
L'Avis è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.
E' un’associazione di volontariato apartitica, aconfessionale, che non ammette discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità, ideologia politica ed esclude qualsiasi fine di lucro e persegue finalità di solidarietà umana.
 
QUAL’E’ LO SCOPO?
Gli scopi dell'associazione, fissati dallo Statuto, possono essere sintetizzati nei seguenti:
  •   soddisfare la crescente necessità di sangue dei diversi gruppi sanguigni;
  •   donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione;
  •   tutelare il diritto alla salute dei donatori e dei cittadini che hanno necessità di essere sottoposti a terapia trasfusionale;
  •   favorire l’incremento della propria base associativa.
 
CHI PUO’ ADERIRE ALL’AVIS?
All'AVIS comunale può aderire, diventando socio effettivo, chi dona periodicamente, volontariamente e anonimamente il proprio sangue, chi per ragioni di età o di salute ha cessato l’attività donazionale e chi, pur non potendo per motivi di inidoneità fare la donazione, collabora gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.
 
PERCHE’ DONARE SANGUE?
Donare sangue è un gesto di solidarietà semplice e concreto.
L'Italia importa ancora sangue e derivati dall'estero. Riuscire a raggiungere l'autosufficienza significa, soprattutto, maggiore sicurezza per gli ammalati grazie ai severi controlli sanitari previsti dalla legge italiana a tutela del donatore e del ricevente, oltre ad un rilevante risparmio economico.
 
CHI PUO’ DONARE SANGUE?
Chi desidera diventare donatore deve:
  •   essere sano;
  •   avere più di 18 anni e meno di 65;
  •   pesare almeno 52 Kg;
  •   non avere comportamenti a rischio per le malattie trasmissibili col sangue.
L'abuso di alcool, l'assunzione di droghe, i comportamenti sessuali a rischio, le infezioni da HIV e i virus epatici, sono comunque condizioni che rendono impossibile la donazione.
 

COME E CON CHE FREQUENZA AVVIENE LA DONAZIONE?
La donazione può essere di sangue intero, di plasma (rappresenta la parte liquida del sangue) o di piastrine. Sia gli uomini che le donne possono effettuare un massimo di quattro donazioni l’anno, anche se generalmente non si superano le 2-3 donazioni.
Ad ogni donazione il donatore, dopo aver compilato un breve questionario attraverso il quale fornisce una serie di notizie in merito alla propria salute e da il proprio consenso al prelievo, viene sottoposto ad una visita medica al fine di determinare l’idoneità alla donazione.
Il donatore ha diritto ad astenersi dall’attività lavorativa per la giornata nella quale avviene il prelievo.
 
QUALI SONO I RISCHI PER IL DONATORE?
Donare sangue non è dannoso per la salute e non espone assolutamente a contagio di malattie. Le donazioni vengono effettuate utilizzando dispositivi sterili e monouso.
QUALI I VANTAGGI?
Diventare donatore offre numerosi vantaggi:
  •   mantenere un costante monitoraggio sui valori del proprio sangue in modo da prevenire l’insorgere di determinate malattie;
  •   partecipare alla vita associativa e a tutte le manifestazioni dalla stessa promosse (gita annuale, cena sociale, ecc.);
  •   sentirsi utile contribuendo a donare un sorriso a chi è meno fortunato;
 
COME DIVENTARE DONATORE?

Diventare donatore è molto facile. Telefona 0461.916173 Risponde Avis